31/03/14

BLOG TOUR - PROFUMO DI ZAGARA

Sara Purpura  ha organizzato un 
BLOGTOUR per l'uscita di 
 In palio l'ebook del romanzo!  
Non mancate... 
 

DOPPELGÄNGER ONLINE

"Doppelgänger" è online! 

Potete trovare la SCHEDA completa presso il nostro
SITO ed acquistarel'ebook sulle piattaforme
da noi attualmente in uso:

 KOBO



 

28/03/14

BLOG TOUR - SWEET DESTINY

Giovanna Mazzilli  ha organizzato un 
BLOGTOUR per l'uscita di 
"Sweet Destiny".
 In palio l'ebook del romanzo!  
Non mancate... 

QUARTA TAPPA DOPPELGÄNGER BLOG TOUR: "IRREPARABLE"

Ecco l'ultima tappa del romanzo Doppelgänger,
scritto da Cristina Petrini e Valeria Cosentino 
in uscita per la nostra Casa Editrice il
31 Marzo 2014.

Per ogni info, potete trovare
la scheda completa sul nostro sito: 


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

 

"Irreparable"

 

28 Marzo 1976 

Mio dolce amore, 
ti scrivo sperando che un giorno tu possa leggere la mia lettera e comprendere ciò che oggi ti pare incomprensibile. Avrai corso a perdifiato, cercando senza mai stancarti e poi ti sarai fermato costretto a nascondere il tuo dolore dietro un sorriso. Lo so. Dal canto mio invece non desidero altro che poter dormire, di potermi rifugiare nei sogni dove posso ancora vederti perché so che quando riaprirò gli occhi ritornerò a piangere lacrime... come un fiume in piena. Ma non verrò meno alla mia promessa e qualsiasi cosa succederà mi prenderò cura di ti, sì, anche quando crederai che la tua anima sia spezzata e irreparabile... 

-A 


28 Marzo 1994 

Mio caro, 
mi trovo a scriverti questa lettera ben nascosta sperando che mai nessuno scopra il mio segreto. Anche nell'oscurità del peccato desiderosa di rendere limpia la mia anima, non riesco a fare a meno di vedere una luce, di sentire una voce e saperti ancora dentro il mio cuore. Sento il mio spirito a pezzi, mi sento irreparabile... Ho commesso un errore senza nome, ma so che il tuo amore... nonostante gli sbagli... è l'unica cosa che potrebbe ripararmi. Che Dio mi perdoni, perché nonostante le mie scelte, fatte in nome del giusto, non smetto di amarti... 

-E 

 

28 Marzo 2019 

Ehy, tesoro, come va? 
Si lo so è un modo pessimo con cui iniziare una lettera, ma indubbiamente è il più naturale perché pare impossibile sapere come farlo nel modo più giusto. Da quando ti ho conosciuto non ho smesso di pensarti, con tutto quello che ne deriva. Sono arrivate tempeste e maree eppure ho scoperto che, pur cadendo, al mio fianco c'eri sempre tu a pormi la tua mano per permettermi di rimettermi in piedi. Quando ho vagato senza meta, mi è bastato seguire il mio cuore per ricalcare i tuoi passi e ritrovarti, come un'anima persa in un labirinto di storie passate lasciate in sospeso. Ho sentito al lungo di essere irreparabile, rotta nel profondo come una maledizione antica che assediava la mia anima, ma poi ti ho conosciuto... Poi sei entrato nella mia vita e come neve al sole tutto è tornato al suo posto, come i pezzi di un puzzle. E adesso lo giuro, lo prometto che mai ti lascerò andare che sarò tua in tutte le vite che il destino deciderà di donarmi. Perché ora lo so... niente è irreparabile... 

 -N

 - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

 
 

Le autrici ringraziano le Blogger che hanno ospitato
le precedenti tre tappe e tutte le partecipanti...


Adesso proclamiamo la VINCITRICE!


Cristina e Valeria  hanno provveduto all'uso
di un sito random per la scelta della vincitrice del Tour, 
tra i membri più attivi e presenti nelle varie fasi.



Per ricevere la tua copia del romanzo,
che ti sarà donato nel giorno della sua uscita,
inviaci una mail al nostro indirizzo di posta elettronica:
genesispublishing@live.com 

 

GRAZIE A TUTTI...


26/03/14

ESTRATTO DA "DOPPELGÄNGER"



«Li avete presi gli inviti, vero?», si preoccupò Esther.
Emperatriz li tirò fuori tutti e tre dalla borsetta e li presentò agli addetti della sicurezza che, solo dopo averli visionati, trovando conferma dei loro nomi sull’elenco dei previsti alla cerimonia, le lasciarono passare dando loro il benvenuto.
«Se aspettavamo voi due…» mugugnò Emperatriz in direzione di Esther e Nacha, facendo nascere in quest’ultima un piccolo broncio divertente sul viso che le portò a ridere, mentre arrivavano nella sala adibita al party.
«Wow! Non si può dire che non sappiano fare le cose in grande…» commentò Esther, afferrando un bicchiere di champagne dal vassoio di uno dei camerieri che si muoveva tra la folla.
Aveva ragione. Sembrava di essere stati catapultati in un mondo diverso, un mondo fatto solo di lusso e di bianco, ma di grande eleganza e senza l’ombra di volgarità. L’ostentazione stessa della ricchezza era accurata e – a tratti – addirittura riservata, cosa che probabilmente doveva essere nell’indole stessa delle due famiglie a capo dell’organizzazione della serata.
Nacha si ritrovò a pensare che provava la medesima sensazione ogni volta che passava davanti alle ville dei Monserrat e di Madrigal. Le aveva sempre trovate dimore sontuose, sì, ma non esagerate come quelle dei ricconi che si vedevano in tv e che nulla avevano di elegante poiché – dell’esagerazione – ne avevano fatto il loro stile di vita.
«Ah! Siete arrivate!» la voce di Dante le raggiunse poco dopo, portando Nacha a sorridere e le altre due a sbuffare.
«Visto? E poi dici che ho torto!» fece Esther, dando un colpetto al braccio di Nacha.
«Smettila!», la rimproverò bonariamente l’amica.
«Di cosa parlate?» chiese Dante incuriosito dal loro breve scambio di battute.
«Di nulla! Lascia perdere…» tagliò corto Nacha, ma Esther ovviamente non poteva di certo farsi scappare l’occasione di una bella litigata con lui.
«A dire il vero stavamo parlando di quanto tu sia un vecchio maniaco, che dovresti fartela con quelle delle tua età e lasciare Nacha a ragazzi tipo…» nel bel mezzo della frase Esther si bloccò, fissando con occhi spalancati qualcosa alle spalle di Dante.
«Tipo?» la incitò quest’ultimo, che non si sarebbe fatto scappare la chance di battibeccare ancor meno della ragazza che adesso gli stava di fronte.
Dopo pochi attimi Esther parve riprendersi e un sorrisino malizioso le comparve sul viso.
«Tipo quel gran bel pezzo di ragazzone che si sta avvicinando in questo preciso momento…»
«Ma di che stai parl…» la stessa Nacha fu costretta a interrompersi, mentre si voltava verso i due. Le sue iridi incontrarono quelle scure di un ragazzo che, appena arrivato accanto a Dante, gli aveva posato una mano su una spalla e guardato il loro gruppo con un contagioso sorriso; il più affascinante che Nacha avesse mai visto. I capelli bruni di lui erano corti e luminosi, portati leggermente spettinati, ma non troppo. Era alto e atletico, indossava un completo giacca e pantalone abbinato a una camicia blu notte senza cravatta e di poco aperta sul davanti. Uno stile a metà tra il casual e l’elegante, ma che si sposava benissimo con la sua postura, con il suo atteggiamento e il modo di fare aperto e gioviale.
«Scusate se vi interrompo, ma…Dante? Nostro padre ti sta cercando, vuole parlarti. A dire il vero, sia lui che Manera vogliono parlarti…»
Le ragazze strabuzzarono ancora di più gli occhi, ma solo Esther – la più sfacciata tra loro – riuscì a tirare fuori il motivo del loro sbalordimento.
«Vostro padre? Cioè… voi due siete fratelli?»
«Purtroppo sì!» rispose Dante, ma il nuovo arrivato non diede peso a quel commento a mezza voce e annuì sorridendo.
«Sì, lo siamo! Io sono il fratello minore di Dante, il terzo in famiglia! Mi chiamo Nicholas…» 



18/03/14

CONFIDENZE EDITORIALI 6

COSA DICE L'EDITORE: "Una trama complessa, intrigante e ricca 
di colpi di scena. Doppelgänger è un romanzo corale
 che vi terrà col fiato sospeso, intessendo una tela di 
segreti e rivalità familiari, fino a giungere a un finale che
mai vi sareste aspettati. Amanti del soft urban fantasy, 

 degli intrighi abilmente intrecciati e 
delle storie d’amore più dolci non potete perdere 
questo appello. Non ne resterete delusi."

- IN USCITA IL 31 MARZO 2014 - #ConfidenzeEditoriali


10/03/14

ADESSO CHE HO TE ONLINE


"Adesso che ho te" è online!

Potete trovare la SCHEDA completa presso il nostro
SITO ed acquistarel'ebook sulle piattaforme
da noi attualmente in uso:

AMAZON


KOBO

 


08/03/14

A VOI DONNE!



Ad ogni DONNA, a tutte coloro che combattono per vincere. A voi DONNE che siete l'incarnazione della vita, a voi DONNE che sventolate determinate il vessillo della speranza, a voi DONNE che guerreggiate contro il dolore... Auguri a quelle DONNE che bramano distruggere la sofferenza, che anelano alla genuina libertà. Auguri a quelle DONNE che, sole, sono diventate forti; che, fragili, si sono rese indistruttibili. Non c'è violenza, non c'è malattia, non c'è solitudine: siete FORTI. Questo è il vostro giorno di riscatto, un giorno in cui la morte ha portato via... ma che ha dato luce a nuovi orizzonti!

LA GENESIS PUBLISHING

#FestaDelleDonne

#8Marzo2014